ARTIGIANATO

L’antico splendore del vetro di Murano

vetro

Il vetro di Murano, un’eccellenza antichissima

Una delle eccellenze indiscusse della città è il vetro di Murano. La tradizione vetraia nella zona è antichissima e nel corso dei secoli è rimasta intatta, arrivando fino a noi. Le vetrerie si trovano tutte concentrate nell’isola di Murano, una bellissima isola da visitare. Originariamente questi laboratori si trovavano anche a Venezia, ma in passato furono trasferiti nella piccola isola per prevenire possibili incendi in città.

L’importanza del vetro di Murano

vetro

Una fornace a Murano

L’eleganza e la leggerezza del vetro soffiato unite agli splendidi colori utilizzati dai vetrai di Murano, hanno reso questo prodotto famoso in tutto il mondo. Già durante il Rinascimento queste opere erano ricercate dalle più importanti corti europee e vendute a prezzi da capogiro. Questa tradizione ormai millenaria continua ancora oggi, sia per la vendita di massa, sia come vera e propria forma d’arte, con la produzione di sculture che si trovano esposte nelle più importanti gallerie d’arte del pianeta.

Un affare di Stato

vetro

La galleria degli specchi a Versailles

Ai tempi della Repubblica Serenissima, i metodi utilizzati per la lavorazione del vetro erano considerati un segreto di Stato. Nel 1600 un gruppo di muranesi si recò in Francia per produrre specchi e splendidi lampadari da utilizzare nella reggia di Versailles. Il risultato di questo lavoro trova forse il suo esempio più alto nella Galleria degli Specchi. Alla fine del lavoro i vetrai furono convinti a rimanere in Francia alle dipendenza di Luigi XIV, che desiderava strappare ai veneziani il primato sulla lavorazione del vetro. Ma la Repubblica di Venezia inviò delle spie per convincerli a tornare in patria. Queste spie avevano ordine, qualora non fossero riusciti nella missione, di assassinare il gruppo di vetrai. L’episodio fa capire quale importanza strategica avesse il vetro di Murano.

Andar per vetro

Uno dei lati più affascinanti di Murano sono proprio le sue vetrerie. Questi laboratori artigiani aprono le loro porte ai turisti e alle scuole, permettendo ai visitatori di dare una sbirciata a un mondo fatto di segreti e di un’esperienza millenaria. I mastri vetrai forgiano infatti i loro capolavori davanti a un pubblico pieno di meraviglia. Anche il Museo del Vetro è una tappa consigliata. Qui vengono conservati pezzi unici del passato, provenienti da scavi archeologici o da importanti collezioni.

La triste realtà delle imitazioni che soppiantano gli originali

vetro

I palloncini di Murano

Se si cammina tra le calli di Venezia si possono trovare un’infinità di piccoli negozi di souvenir per turisti. Nella maggior parte di essi si possono trovare i tipici manufatti in vetro. Purtroppo negli ultimi decenni sono sempre più frequenti le imitazioni provenienti dall’oriente. Ad un occhio inesperto possono sembrare uguali ai vetri di Murano, ma non è così. La speranza è che si faccia di più per tutelare un prodotto che rappresenta un’importantissima eccellenza del luogo, ma non solo. Sono in gioco le radici di un popolo e l’esistenza di un mestiere che viene tramandato da oltre un millennio.

Andrea Castello

Autore: Andrea Castello

Nasce come restauratore di opere d’arte a Venezia, dove collabora anche con vari giornali locali e nazionali. Si sposta prima in Francia e poi a Malta dove lavora come istruttore di sub per alcuni anni. Le grandi passioni che guidano la sua vita sono la pittura, la buona cucina e naturalmente la scrittura.

L’antico splendore del vetro di Murano ultima modifica: 2017-01-30T10:25:15+00:00 da Andrea Castello

Commenti

commenti

To Top