CIBO DOVE MANGIAMO VENEZIA DA SCOPRIRE

Ristorante Do Leoni – Una meravigliosa storia raccontata attraverso il sapore

ristorante Do Leoni

A volte cenare è qualcosa che va ben oltre il semplice mangiare. Andare in un ristorante può infatti significare vivere un’esperienza sensoriale unica. È il caso del ristorante Do Leoni. Questo splendido locale che fa parte dell’hotel Londra Palace, si affaccia su uno degli scorci più belli e famosi di Venezia: riva degli Schiavoni, proprio a due passi da piazza San Marco.

ristorante do leoni

La sala interna, elegante ed accogliente

L’eleganza del ristorante Do Leoni

Entrando in questo ristorante si capisce subito di trovarsi in un luogo elegante e ricco di storia. Le pareti della sala sono interamente ricoperte di specchi antichi che riprendono i riflessi dei canali veneziani giocando con la luce. Dopo aver fatto pochi passi all’interno si viene accolti dal Maitre Sante Malizia con un sorriso. Anche questo rende speciale il Do Leoni, l’atmosfera è certamente raffinata ma non formale, anzi il personale riesce a creare un ambiente caldo e rilassante.

Viaggiare attraverso il sapore

Una volta accomodati al tavolo viene illustrato il menu. È in questo momento che si comincia a capire di non essere semplicemente in un ristorante lussuoso, ma in un luogo molto più particolare dove il cibo diventa il mezzo per raccontare una storia. E mentre si assaporano le portate, si ha davvero l’impressione di viaggiare attraverso il tempo e lo spazio.

ristorante do leoni

La tartare di branzino

Il nostro viaggio inizia con una tartare di branzino al lime e sale nero delle Hawaii. Il profumo del mare si sposa con questo frutto in modo perfetto. Chiudendo gli occhi mentre si assaggia questo favoloso piatto si ha la sensazione di trovarsi in luoghi esotici e paradisiaci. Il direttore del Food and Beverage Paolo Trevisson spiega come questo piatto sia nato dalla collaborazione tra lo chef Loris Indri e il barman Marino Lucchetti, tra un piatto raffinato e un cocktail rinfrescante.

Un sogno lungo una cena

Si può scegliere di proseguire con dei Ravioli al farro e melanzane con crema di datterini e maggiorana greca fresca. Ora ci si trova in pieno Mediterraneo, dove il sole riscalda le erbe aromatiche in riva al mare. Sta qui il lato eccezionale di questo piatto, ha il sole dentro.

ristorante do leoni

Ravioli al farro e melanzane

Rimanendo in tema di Mediterraneo, non può mancare un Filetto di San Pietro con pappa al pomodoro, foglie di cappero marinato e stracciatella. La commistione di questi sapori è semplicemente straordinaria. Il pesce fresco si sposa con la dolcezza della stracciatella, bilanciata dal gusto più deciso del pomodoro.

Per finire non può mancare un dolce preparato dal pasticcere Andrea Rizza. Un Soufflé ancora caldo di forno viene ricoperto di salse al cioccolato e vaniglia. Al primo boccone ci si sente tornare bambini, come quando si mangiavano dolci sotto l’albero a Natale.

ristorante do leoni

Il ristorante affaccia su uno degli scorci più suggestivi di Venezia

Un’esperienza da vivere

Tutte le cose belle finiscono prima o poi e purtroppo finisce anche questo meraviglioso viaggio attraverso il gusto al ristorante Do Leoni. Ma uscendo dalla porta del locale, rimangono vivide nella memoria tutte le sensazioni e tutte le immagini che questa storia raccontata con il cibo ha suscitato. Ci si sente proprio come alla fine di un viaggio, arricchiti di una nuova, esaltante esperienza e con la gran voglia di parlarne con gli amici. Consola il fatto di poter riascoltare questa ed altre bellissime storie ogni giorno, visto che a pranzo si può avere un menù di degustazione per soli 25 euro.

Assolutamente consigliato!

Andrea Castello

Autore: Andrea Castello

Nasce come restauratore di opere d’arte a Venezia, dove collabora anche con vari giornali locali e nazionali. Si sposta prima in Francia e poi a Malta dove lavora come istruttore di sub per alcuni anni. Le grandi passioni che guidano la sua vita sono la pittura, la buona cucina e naturalmente la scrittura.

Ristorante Do Leoni – Una meravigliosa storia raccontata attraverso il sapore ultima modifica: 2018-10-31T14:27:33+00:00 da Andrea Castello

Commenti

To Top