itVenezia

EVENTI PERSONAGGI

Tra gli Alfieri della Repubblica quattro ragazzi veneti

Mattarella

Quattro ragazzi veneti sono stati conferiti del titolo di “Alfieri della Repubblica“. La scorsa settimana Sergio Mattarella, ha consegnato gli attestati d’onore di “Alfieri” a 28 giovani che nel 2020 si sono impegnati nel campo della solidarietà. Questi giovani rappresentano, soprattutto nel periodo in cui ci troviamo a vivere, il coraggio di agire. In un anno che verrà ricordato per le criticità dovute alla pandemia e a tutte le disastrose conseguenze, il senso di un futuro s’incarna nei volti sorridenti dei minorenni premiati.

Italy 1460295 1920

Alfieri del Veneto

Il futuro della nostra Regione è in buone mani e l’impegno degli anziani che hanno fatto grande il Veneto con il lavoro e la solidarietà sta trovando nelle nuove generazioni la naturale continuità”. Così ha dichiarato il presidente della Regione Luca Zaia. “Mi congratulo con i quattro giovani veneti, premiati al Quirinale dal Presidente Mattarella e li ringrazio per aver ricordato che la nostra regione è terra di volontariato e impegno solidale fin dalla più giovane età”.

Il titolo di Alfiere

A partire dal 2010, la Presidenza della Repubblica ha istituito un “Attestato d’Onore” per premiare i minorenni che si mostrano come un modello di buon cittadino.

E7c9c78b 4590 4a10 Bcb8 58b26f6cb748
Alfieri della Repubblica 2021

Lo studio, le attività culturali in genere, siano artistiche o scientifiche, lo sport, il volontariato; sono tutti campi in cui chi si distingue può essere premiato. Inclusi nella valutazione per conferire il titolo di “Alfieri della Repubblica” anche azioni o comportamenti esemplari in senso civico, solidarietà e generosità. L’Attestato che attribuisce il titolo di “Alfiere” è riservato ai giovani fino ai 18 anni. I destinatari sono i cittadini italiani, anche residenti all’estero e stranieri residenti, nati in Italia o frequentanti con profitto le scuole italiane da minimo 5 anni.

Un audiolibro per gli anziani 

Niccolò Brizzolari, 18 anni, di Rovigo, ha ricevuto il titolo per il senso civico e la solidarietà dimostrati verso gli anziani. Non ultimo il suo impegno per l’ambiente. Ha realizzato un audiolibro dell’opera di PirandelloUno, nessuno e centomila”. Ideato per dare gratuitamente la possibilità di ascoltare un’opera a quelle persone in età avanzata che non possono leggere.

Gli Alfieri

Ecco gli altri Alfieri veneti. Antonio Maria Granieri, di Vigonza (PD), premiato per essere un testimone di socialità e di amicizia, nell’associazione “Down Dadi” di Padova. Il 17enne ha dato sostegno ai compagni che hanno bisogno di più aiuto. Mattia Piccoli, di Concordia Sagittaria (VE) di soli 11 anni, offre una testimonianza esemplare anche per i coetanei, nel curare e aiutare il padre malato. Francis Fernando Chkrawarthige Praveen, 17 anni di Pove del Grappa, Vicenza,si dedica al volontariato per le categorie più svantaggiate, come anziani e poveri. “In questo ormai lungo periodo di emergenza pandemica, troppo spesso, gratuitamente, l’immagine dei giovani è stata associata ad egoismo e mancato rispetto delle regole” ha commentato il governatore Zaia. “Questa pattuglia di giovani della nostra regione dà invece conferma che i nostri ragazzi sono capaci di assumersi responsabilità di rilievo.”

Tra gli Alfieri della Repubblica quattro ragazzi veneti ultima modifica: 2021-03-20T08:30:00+01:00 da Luisa Galati

Commenti

Subscribe
Notificami
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Raffaella Natale

Bravi i ragazzi veneti

To Top
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x