Marta Cuscunà al Teatro Ca’ Foscari

Il Canto Della Caduta Ph Daniele Borghello

Data evento: 15 Ott - 16 Ott

Martedì 15 e mercoledì 16 ottobre 2019, alle 20.30, al Teatro Ca’ Foscari, Marta
Cuscunà apre il programma 2019/2020 “La via maestra: ricomporre il presente” con lo
spettacolo Il Canto della caduta, liberamente ispirato al mito del regno di Fanes. Di e
con Marta Cuscunà. Progettazione e realizzazione animatronica Paola Villani. Assistente
alla regia Marco Rogante. Progettazione video Andrea Pizzalis. lighting design Claudio
“Poldo” Parrino. Esecuzione dal vivo luci, audio e video Marco Rogante. Partitura vocale
Francesca Della Monica. Assistente alla realizzazione animatronica Filippo Raschi.
Co-produzione Centrale Fies – CSS Teatro stabile dell’innovazione del Friuli Venezia Giulia –
Teatro Stabile di Torino – São Luiz Teatro Municipal | Lisbona
in collaborazione con Teatro Stabile di Bolzano e A Tarumba Teatro de Marionetas |
Lisbona
Marta Cuscunà fa parte del progetto Fies Factory di Centrale Fies
Il regno di Fanes
Il mito di Fanes è una tradizione popolare dei Ladini, una piccola minoranza etnica
(35.000 persone) che vive nelle valli centrali delle Dolomiti. È un ciclo epico che racconta
la fine del regno pacifico delle donne e l’inizio di una nuova epoca del dominio e della
spada.
È il canto nero della caduta nell’orrore della guerra.
Il mito racconta che i pochi superstiti del popolo di Fanes sono ancora nascosti nelle
viscere della montagna, in attesa che ritorni il “tempo promesso”. Il tempo d’oro della
pace in cui il popolo di Fanes potrà finalmente tornare alla vita.

Andrea Castello

Autore: Andrea Castello

Per anni collabora con vari giornali locali e nazionali, specializzandosi nella comunicazione on-line. Si sposta prima in Francia e poi a Malta dove inizia a collaborare con il network di italiani.it. Le grandi passioni che guidano la sua vita sono la pittura, la buona cucina e naturalmente la scrittura.

Marta Cuscunà al Teatro Ca’ Foscari ultima modifica: 2019-10-09T15:03:40+02:00 da Andrea Castello

Commenti

To Top