Un albero ai Giardini Reali dedicato a Ennio Doris - itVenezia

itVenezia

Un albero ai Giardini Reali dedicato a Ennio Doris

Foto Gallery

Sophora Ennio Doris

Fate come gli alberi: cambiate le foglie, ma mai le radici. Potete cambiare le vostre idee, ma mai i vostri principi. E qualunque cosa sarete chiamati a fare, fatela con amore e con passione. Rimanete fiduciosi e il canto della gioia arriverà”. Sono parole di Ennio Doris, fondatore di Mediolanum, veneto di Tombolo, in provincia di Padova. Scomparso tre anni fa e a cui ieri la città di Venezia ha dedicato un albero, una Sophora, nella splendida cornice dei Giardini Reali a San Marco. In laguna sono arrivati la moglie Lina e i figli Massimo e Sara. Accolti da Adele Rebaudengo, presidente di Venice Gardens Foundations che ha promosso e realizzato il restauro dei Giardini Reali, e dal presidente della Regione, Luca Zaia.

Occasione per presentare il libro che Sara Doris ha dedicato al padre, “Ennio mio padre”. Occasione per raccontare, in pillole, la vita e la storia di questo veneto visionario e lungimirante. Spinto da una grande voglia di fare che lo ha portato a dare una nuova visione del settore bancario italiano.

Un grande ottimista, come ha ricordato la figlia. Un uomo che voleva stare vicino alla gente. Con una grande attenzione per l’altro che lo ha contraddistinto fin da giovane quando lavorava in banca Antoniana. Fuori orario, andava a casa dei clienti se questi non avevano la possibilità o il tempo di recarsi nella sede dell’istituto di credito. Da qui è iniziata la sua ascesa e la storia di Banca Mediolanum. Che, ha ricordato la figlia, si intreccia profondamente con la vita privata del padre. E con la storia di una famiglia fatta di valori e di senso profondo degli affetti e delle persone.

Il presidente Zaia ha voluto ricordare la generosità di Ennio Doris. In particolare quando è scoppiato il Covid e il banchiere ha deciso di donare cinque milioni di euro al Veneto. Senza una indicazione precisa, ha aggiunto Zaia, per il bene dei veneti. Anni prima, ha ricordato ancora la figlia, quando fallì Lehman Brothers, Ennio Doris decise, unico al mondo, di risarcire i propri clienti. “Mio padre ha sempre voluto tenere i piedi ben radicati a terra. Proprio come un albero, quell’albero che gli è stato dedicato e che a lui sarebbe piaciuto molto“.

Un albero ai Giardini Reali dedicato a Ennio Doris ultima modifica: 2024-06-05T12:46:25+02:00 da Cristina Campolonghi

Commenti

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
0
Would love your thoughts, please comment.x