I VENEZIANI RACCONTANO VENEZIA

itVenezia

COSA VEDERE

La Venezia nascosta che affascina i turisti

Venezia Nascosta - veduta di Venezia

Venezia è una delle città più visitate al mondo. Spesso alcune opere architettoniche sono impossibili da visitare in completa tranquillità e si rischia di finire accalcati lungo le strette calli in alcuni periodi dell’anno, come ad esempio a febbraio durante il carnevale.
Esiste però una Venezia nascosta che in pochi conoscono ma che affascina i turisti e soprattutto i visitatori stranieri. Vediamo quali sono i posti per respirare la vera atmosfera della laguna nella quale è immersa l’isola principale della città, Venezia. Quali sono i tesori nascosti della Serenissima?

Il quartiere ebraico e la Venezia nascosta

Uno dei luoghi più affascinanti della città è proprio il quartiere ebraico di Canareggio. Qui si può visitare un’altra Venezia, quella autentica in cui antico e moderno si fondono in maniera perfetta. Nel quartiere accanto agli edifici storici e alle sinagoghe sono stati aperti ristoranti, bar e alcuni piccoli locali notturni perfetti per passare una serata veneziana dopo una giornata nel cuore della città.

Venezia Nascosta - Ghetto Ebraico

Lo sapevate che il primo ghetto al mondo è proprio quello di Venezia? È stato creato nel 1516 dal governo della Serenissima che chiuse gli israeliti nel quartiere di Canareggio.
A Venezia si può trovare il Ghetto vecchio, poco visibile appena dopo il Ponte delle Guglie e il Ghetto nuovo riconoscibile perché era costruito attorno all’unico Campo del quartiere. Essendo poco lo spazio al momento della costruzione nel 1633 le case sono molto più alte rispetto alla media di tutte quelle presenti nell’isola. A oggi è possibile visitare alcune delle cinque sinagoghe presenti nel quartiere.
È nel quartiere di Canareggio che, inoltre, potete trovare la calle più stretta della città. Si chiama Calle Varisco ed è difficilissima da trovare. Pensate che nel suo punto più stretto è larga appena 53 centimetri.

La magia della libreria Acqua Alta

Un altro piccolo tesoro nascosto della città, in un quartiere meno turistico e visitato, nonostante la vicinanza con Piazza San Marco, si trova la libreria Acqua Alta che sorge proprio lungo un canale. Il mobilio all’interno è alquanto originale, si possono trovare delle gondole e addirittura una vasca da bagno! Vi chiederete il perché… quando l’acqua supera i 110 centimetri la libreria viene completamente allagata.

Venezia Nascosta - Libreria

La Venezia nascosta: isola di San Giorgio

Proprio di fronte a Piazza San Marco troviamo un altro luogo della Venezia nascosta, l’isola di San Giorgio Maggiore. Pochi minuti a bordo del vaporetto vi separano da questa bellissima isola poco visitata. Vi consigliamo di salire sul campanile, troverete sempre poca coda e avrete una bellissima vista della Basilica di San Marco e di Palazzo Ducale. La prima chiesa fondata da Monaci Benedettini risale al X secolo e nel tempo l’isola ha mantenuto il suo fascino originale essendo, appunto, poco turistica.

Venezia Nascosta - Isola Di San Giorgio

Le isole di Pellestrina e Torcello

Altre due isole fanno parte della Venezia nascosta e che oggi vogliamo farvi scoprire. La prima è parecchio lontana dal Canal Grande e dall’affollamento di gondole e turisti. Qui potete ammirare la vera Venezia dove ancora oggi, artigiani e pescatori, lavorano interamente tutto il giorno e si godono il meraviglioso tramonto.
Infine parliamo di Torcello, l’isola meno abitata della laguna di Venezia, pensate che qui i residenti sono solamente 13! È l’isola perfetta per godersi pace e tranquillità. Sorge a nord di Burano ed è la prima isola che ha visto gli insediamenti dell’uomo in Laguna. È, quindi, una delle isole con il più grande valore storico a Venezia.

Questi sono solo alcuni dei luoghi da visitare nella Venezia nascosta. Quali sono i vostri preferiti e quali consigliate di visitare?

La Venezia nascosta che affascina i turisti ultima modifica: 2020-08-04T09:30:00+02:00 da Andrea Cacco
To Top