STORIA, ARTE E CULTURA

Giovanni Morelli e Margot: l’omaggio di Ca’ Foscari

morelli cà foscari

Morelli e Margot: musica, libri e Ca’ Foscari

Da una parte Giovanni Morelli, dall’altra Margot.

Giovanni Morelli fu uno dei più grandi musicologi che Venezia ebbe l’onore di ospitare. Venne a mancare sessantanovenne pochi anni fa, nel 2011,  quando ancora era docente di musicologia a Ca’ Foscari.

morelli cà foscari

Giovanni Morelli

Nonostante la laurea in medicina, si dedicò agli insegnamenti all’Accademia di Belle Arti di Bologna e infine dopo aver chiesto la mano alla bella Margot, si trasferì con lei a Venezia. Fu un instancabile personalità di spicco presso la Fondazione Giorgio Cini dove si occupava dell’Istituto per la Musica. 

Nasce nel 1942 esattamente il 14 maggio. In occasione del suo compleanno la Ca’ Foscari ha organizzato “La detestata sogliola”, un incontro assieme a Teatro Ca’ Foscari e all’Associazione Giovanni Morelli lunedì 14 maggio, alle 17.30, all’Auditorium Santa Margherita (ingresso gratuito).

morelli cà foscari

La locandina dell’evento

Margot e i Cantacronache

La detestata sogliola” è il titolo dell’unico libro esclusivo che Margot scrisse e che lasciò a giacere sul desktop del suo computer.

La cantautrice Margot collaborò con i Cantacronache: il gruppo torinese di letterati e musicisti che contro la nascente musica di consumo degli anni ’60 ha sfoderato quel cantautorato politico e civile anticipatore di De André e De Gregori. Ci partecipava Umberto Eco, giusto per fare un nome.

Quindi, per essere chiara: in radio c’era Sanremo ma loro si mettevano a musicare Calvino. E lui a sua volta venne preso da autentico entusiasmo” e insistette per prendere parte ai cori di accompagnamento.

morelli cà foscari

Margot Galante Garrone

E inoltre la bellissima Margot oltre ad essere musicista e regista fondò il Gran Teatrino la Fede delle Femmine, un delizioso palco di marionette artigianali. In mezzo a tutti questi meriti aggiungeteci anche che interpretò una canzone che reputo meravigliosa, “Canzone di viaggio”: la storia di due amanti che vivono assieme ma che per il loro lavoro non si vedono mai. Quasi come se fosse il lavoro ad essere stabile mentre la loro vita ad essere pendolare e indeterminata. Un amore ridotto ai minimi termini: l’alba che li allontana, la sera che li riunisce, la carezza sulla mano.

L’incontro “La detestata sogliola” prevede:

le letture di Paolo Puppa da “Animali Immaginari” di Morelli: un campionario di mostri in cui scatena la più fervida e chirurgica immaginazione; gli interventi di Andrea Liberovici e di Malva Rizzato e infine le letture inedite di Elisabetta Pozzi da La detestata sogliola”.

Olimpia Peroni

Autore: Olimpia Peroni

19 anni, studentessa di lettere alla Ca’ Foscari. Osservo, leggo, recito, ascolto musica e persone, tra una cosa e l’altra scrivo storie e rime per costruirmi una certa idea di mondo.

Giovanni Morelli e Margot: l’omaggio di Ca’ Foscari ultima modifica: 2018-05-13T13:59:18+00:00 da Olimpia Peroni

Commenti

To Top