EVENTI STORIA, ARTE E CULTURA

Serenissime Trame, una mostra che incrocia civiltà

Serenissime Trame è la mostra che ha aperto la Galleria Giorgio Franchetti alla Ca’ d’Oro di Venezia lo scorso giovedì, il 23 Marzo. La mostra è stata curata da Claudia Cremonini, Moshe Tabibnia, Giovanni Valagussa. Espone per la prima volta in sede museale alcuni dei preziosissimi tappeti antichi che sono stati donati dal collezionista Zaleski nel 2014 alla Fondazione Tassara di Brescia. La collezione si compone di 1.325 tappeti antichi provenienti dal vicino Oriente. E’ una delle più complete al mondo e il suo valore è pressoché inestimabile. Si tratta di pezzi unici, ed estremamente rari. Rappresentano un incrocio tra civiltà e mondi che proprio attraverso la città lagunare passavano. Da qui il nome Serenissime Trame, a sottolineare il prezioso valore di ponte tra culture che Venezia ha per anni rappresentato. Alla mostra è esposta una selezione di ventisei tappeti che guida il visitatore attraverso le trame così delicate e affascinanti di questa storia senza tempo.

Serenissime Trame

L’imprenditore Romain Zaleski

UNA PASSIONE SECOLARE

La mostra è stata possibile grazie alla collaborazione tra il Polo Museale del Veneto e la Fondazione Tassara di Brescia. Si articola come un omaggio all’interesse collezionistico di Giorgio Franchetti (fondatore del museo statale di Ca’ d’Oro). In gioventù Franchetti aveva una grande passione proprio per i tappeti. La donazione di Zaleski, noto imprenditore franco-polacco, ha un valore unico ed inestimabile. Come ha rilasciato lo stesso Zaleski in un’intervista il tappeto più raro, un Holbein dell’Anatolia del 1403, vale attualmente tra gli 11 e i 13 milioni di euro. Ancora più importante è che questa collezione, che viene esposta ora in parzialmente alla mostra veneziana Serenissime Trame, rappresenta una collezione unica in Europa. Si tratta forse di una delle collezioni di tappeti antichi più importanti del mondo. In sede espositiva costituirà senza dubbio un’attrazione di notevole importanza per appassionati e studiosi da ogni dove.

serenissime trame

La locandina della mostra

SERENISSIME TRAME, COSA VEDERE

La mostra Serenissime Trame espone per la prima volta una selezione di questi preziosissimi tappeti. Il nucleo espositivo è stato scelto tra i 1.325 tappeti che compongo la collezione. Rappresenta un omaggio alla storia di Venezia. Si tratta infatti di alcune tipologie di tappeti estremamente rari e stimati. I tappeti giunsero a Venezia lungo le rotte commerciali con l’Oriente tra il Quattrocento e il Cinquecento. Ogni tappeto ha una storia eccezionale, che si intreccia con le trame così sgargianti ed elaborate di questi oggetti di lusso, dai motivi altamente simbolici. L’esposizione Serenissime Trame è un ulteriore intreccio, tra il visitatore e questa storia centenaria di unioni e interazioni che al giorno d’oggi ha un valore aggiunto ancora più prezioso. Quello della multiculturalità. La mostra sarà aperta fino al 23 luglio 2017. La sede è quella della già citata Galleria Giorgio Franchetti alla Ca’ d’Oro (Cannaregio 3932). Consigliamo una visita a chi non l’avesse già fatto. Riprenderete il filo di questa storia secolare per le mani e vi perderete tra i suoi affascinanti intrecci.

Eva Zilio

Autore: Eva Zilio

Laureata al dipartimento di lingue dell’università Ca’ Foscari per dare senso e spazio al suo amore per il movimento e la scoperta, di recente è approdata a Belgrado per proseguire i suoi studi occupandosi di teatro contemporaneo.

Serenissime Trame, una mostra che incrocia civiltà ultima modifica: 2017-03-27T11:25:11+00:00 da Eva Zilio

Commenti

To Top