STORIA, ARTE E CULTURA

Teatro Ca’Foscari, al via la stagione 2017/2018

Teatro Ca'Foscari

Il Teatro Ca’Foscari a Santa Marta è uno dei fari resistenti del teatro contemporaneo a Venezia. Se al teatro universitario spesso viene associata un’idea amatoriale, Santa Marta ci dimostra il contrario. Non è stato facile farsi strada nella vecchia Venezia ma il Teatro Ca’Foscari si è costruito, mattone su mattone. Così, con il susseguirsi delle stagioni si è creato l’immagine di centro propulsivo per la scena contemporanea e la ricerca artistica. La stagione 2017/2018, Alterazioni/Correnti alternate, al via il 19 ottobre, ci darà alcuni strumenti di lettura del mondo contemporaneo.

Teatro Ca'Foscari

“Drammatica elementare” dei Fratelli Dalla Via, in scena durante la stagione 2016/2017

Teatro Ca’Foscari, Alterazioni

Con Alterazioni si intende una particella  del nostro pensiero che non riesce a stabilire una giusta frequenza con le altre. Queste Alterazioni sono segni che il mondo ci trasmette per capire il presente. Quindi il Teatro Ca’Foscari ha scelto spettacoli che provino a spiegare questi segni. Starà a voi spettatori leggerli.

Se cercate un teatro classico, imbalsamato, circondato dallo stereotipo di “noioso” che le nuove generazioni spesso appiccicano a quest’arte, Santa Marta non è il posto giusto. Tutti gli spettacoli in stagione promettono linguaggi moderni e spunti di riflessione sulla contemporaneità. Infatti il Teatro Ca’Foscari rievoca attitudini che sembravano aver abbandonato la stanca e vecchia Venezia pur avendone segnato la storia.

Le opere in scena affronteranno senza peli sulla lingua argomenti cruciali. La ferocia incontrollata, il peso della storia, le zone inesplorate, le relazioni familiari, fino ad arrivare ad Andrea Pazienza raccontato in forma di rap.

Ad aprire, il 19 ottobre, la lettura scenica Lettere dalla notte di Chiara Guidi, tratta dall’opera di Nelly Sachs premio Nobel per la letteratura 1966. Il 26 ottobre seguirà Fratelli, di Pier Lorenzo Pisano. Pisano è un cafoscarino doc. Classe 1991 che ha vinto, nel 2016, il prestigioso premio di drammaturgia Hystrio – Scritture di scena proprio con questo testo.

Seguiranno durante tutto l’arco dell’anno artisti di alto livello, consapevoli di calcare un palcoscenico di fronte a un pubblico attento e riflessivo.

Teatro Ca'Foscari

“Sorry Boys” di Marta Cuscunà, ha aperto la stagione 2016/2017

Teatro Ca’Foscari, Correnti alternate

Correnti alternate è la rassegna che il Teatro Ca’Foscari dedica alle giovani compagnie del territorio. Queste compagnie, insieme ai laboratori che ospiterà il teatro durante tutto l’anno, contribuiscono a mantenere vivo il profondo spirito di ricerca che lo caratterizza.

Questi gli spettacoli in scena per Correnti alternate.

Si inizia con Monogamia – Una storia fantastica (15/16 dicembre) della compagnia Indiana teatro. Ispirato a La Collezione di Harold Pinter e diretto da Lorenzo Maragoni.

Il 9/10 febbraio 2018 la compagnia veneziana Malmadur riporterà sul palco la fantascienza con Starlùc. Uno spettacolo nato proprio dentro il Teatro Ca’Foscari.

Il 2/3 marzo la compagnia Teatraz proporrà Cessi pubblici. Uno sguardo sulla drammaturgia cinese di Guo Shixing.

A chiudere la rassegna, il 27/28 aprile sarà la compagnia Woodstock Teatro con Il violinista di Praga. Spettacolo docu – teatrale e di clown civile che, attraverso la storia di Terezin, racconta le diverse forme di resistenza cui la vita può dar origine.

La stagione 2017/2018 del Teatro Ca’Foscari a Santa Marta è una quelle cose che stanno contribuendo a salvare l’anima artistica di Venezia, sappiamo accorrerete numerosi, noi ci saremo.

David Angeli

Autore: David Angeli

Nato a San Daniele del Friuli il 23 aprile 1986, ha studiato Storia a Ca’Foscari. A Venezia, è membro delle compagnie teatrali Accadueò Non Potabile e Malmadur e del collettivo Blare Out. È pubblicista dal 2012 e ricopre il ruolo di ufficio stampa e collaboratore artistico del Venice Open Stage.

Teatro Ca’Foscari, al via la stagione 2017/2018 ultima modifica: 2017-10-19T16:12:40+00:00 da David Angeli

Commenti

To Top