FOOD & DRINK

Risotto di Gò, tante varianti ed una ricetta

risotto Gò ricetta

Il risotto di  Gò è una tipica ricetta di origini veneziane. Il risotto di Gò viene fatto per l’appunto con il Gò, un pesce dall’aspetto non proprio bello.  Ma con cui si fa un piatto veramente eccellente! Tante sono le varianti di questa ricetta. Ne ho scelta per voi una che mi sembra abbastanza facile da replicare!

risotto Gò ricetta

Il Mercato del Pesce di Venezia

Gò e Gò: un pesce lagunare

Partiamo dall’ingrediente principale: il Gò. Questa parola in dialetto veneziano sta per ghiozzo, tipico pesce che vive nelle zone lagunari. Si tratta di un piccolo re della laguna. Non molto grande per pescarlo, lo si stana a mani nude nel fondale durante le basse maree. Anche in cucina, ci vuole molto amore per preparalo! Infatti è un pesce di di poca carne e tante spine, facile a deteriorarsi. Nonostante tutte queste premesse il Gò è stato il re della cucina veneziana. Pensate che il mestiere del goànte, o brassariol, era molto richiesto. Infatti nelle tavole il gò era fritto, o grigliato, mentre oggi lo si usa prevalentemente per il risotto.

risotto Gò ricetta

Il Riso Vialone Nano l’altro protagonista del piatto

La ricetta del Risotto di Gò

Partiamo dalla lista degli ingredienti (per 4 persone)

320 grammi di riso
10 gò di peso medio
cipolla, una carota, sedano
1/2 bicchiere di vino bianco secco

Secondo la mia esperienza il riso perfetto per questa ricetta è  il Vialone Nano.  La prima operazione da fare è pulire il pesce, con molta pazienza. Togliere le spine e sfilettarlo. In una pentola,  preparate un brodo di pesce mettendo a bollire per una mezz’ora teste e lische assieme a una cipolla, una carota e una costa di sedano.
Nel frattempo in una pentola da risotto  preparate un soffritto con il trito di cipolla. Aggiungiamo i filetti di pesce e lasciamo sfumare mezzo bicchiere di vino bianco secco. A questo punto aggiustiamo di sale e pepe. Uniamo il riso, e mescoliamodi continuo in modo da insaporire per bene. Continuiamo la cottura aggiungendo man mano il brodo.

Le varianti

A fine cotture potete mantecare il tutto con burro e formaggio grattugiato. Oppure con un cucchiaio di brandy e il succo di mezzo limone. C’è chi ci aggiunge del prezzemolo, e chi addiritura dello zenzero. E voi come fareste? Vi vengono in mente altri modi per fare il risotto di gò?

risotto Gò ricetta

Altra variante della nostra ricetta

Lucia Vazzoler

Autore: Lucia Vazzoler

Letteratura, teatro e radio. E tanta musica. Questi gli interessi che giorno dopo giorno arricchiscono la mia valigia. Vengo dalla provincia veneta, ora vivo a Trieste e lavoro a Radio Fragola.

Risotto di Gò, tante varianti ed una ricetta ultima modifica: 2018-03-22T14:27:36+00:00 da Lucia Vazzoler

Commenti

To Top