STORIA, ARTE E CULTURA

Turismo a Venezia: Thirty millions is nothing.

turismo

Venezia e il turismo

Venezia ha un grosso problema, di cui in molti sono consapevoli e altrettanti fanno finta di non esserlo per convenienza.  Si tratta di un problema che esiste da tanti anni, sotto gli occhi di tutti. Tanto chiaro quanto letale per la città. Se nelle altre città, altre inteso davvero come tutte le altre città d’arte italiane, il vero problema resta il traffico, per Venezia la causa di gran parte dei dissesti della città è il turismo di massa.

Sono trenta milioni, metà della popolazione italiana, i turisti che visitano ogni anno Venezia. Trenta milioni di persone che mangiano, bevono, producono rifiuti, organici e non. Questa massa imponente cala su arcipelago di isolette unite da ponti che non arrivano a 55mila abitanti. La dimensione media di una cittadina di provincia.

THIRTY MILLION IS NOTHING

La compagnia teatrale Accadueò Non Potabile, di cui io stesso faccio parte, nel suo format Frullatorio, uno show che “va in onda” in live una volta al mese, si è occupata del turismo da diversi punti di vista. Siamo colpiti dalla deterritorializzazione che ha colpito Venezia negli ultimi decenni e dal triste destino che si profila per lei. Nel corso degli anni abbiamo capito che i veri eroi sono quelli che la vivono ogni giorno. Voi, gente del mondo, siete convinti di aver preso parte ad imprese incredibili? Avete scalato senza ossigeno il K2? Avete risalito a nuoto il Rio delle Amazzoni con una feritina tra le dita di un piedi che attirava stormi di piraña? Avete cercato parcheggio a Mestre il sabato pomeriggio?

Potete aver fatto tutto ciò. Averlo fatto bene. Ma se non avete attraversato il ponte di Rialto in un pomeriggio d’aprile, se non avete percorso Strada Nova durante un sabato sera di addii al celibato, se non avete visto piazza San Marco una domenica mattina qualsiasi, non potete sapere cosa sia il vero agonismo estremo.

David Angeli

Autore: David Angeli

Nato a San Daniele del Friuli il 23 aprile 1986, ha studiato Storia a Ca’Foscari. A Venezia, è membro delle compagnie teatrali Accadueò Non Potabile e Malmadur e del collettivo Blare Out. È pubblicista dal 2012 e ricopre il ruolo di ufficio stampa e collaboratore artistico del Venice Open Stage.

Turismo a Venezia: Thirty millions is nothing. ultima modifica: 2017-04-21T10:33:06+00:00 da David Angeli

Commenti

To Top