EVENTI STORIA, ARTE E CULTURA

Woman for Freedom in Jazz, quando la musica riscalda il cuore

Woman for Freedom in Jazz

Woman for Freedom in Jazz anche quest’anno torna a Venezia, nella splendida cornice della terrazza panoramica dell’hotel Carlton On the Grand Canal. Si tratta della terza edizione per questo importante festival musicale dedicato alla solidarietà. Grandi novità ci attendono per questa attesissima edizione.

Woman for Freedom in Jazz, la musica come non si è mai sentita prima

Per prima cosa avremo la possibilità di ascoltare le melodie e le voci di 20 famose artiste del jazz. Un’occasione unica per godersi della buona musica, mentre si ammira il panorama mozzafiato dal roof top del Carlton. A proposito della location, l’ingresso sarà libero! Tutti potranno partecipare a questi eventi unici e spettacolari. Il primo appuntamento sarà venerdì 21 giugno alle 21.00, con l’incredibile musica del duo bolognese As Madalenas, che porterà in città tutto il calore e il ritmo della Bossanova.

Woman for Freedom in Jazz

Il duo As Madalenas

Ma cos’è veramente Woman for Freedom in Jazz e a cosa serve questo evento?

Il progetto è nato dall’organizzatrice Elena Ferrarese, che ha coinvolto l’organizzazione umanitaria Woman for Freedom Onlus. Si tratta di un gruppo di persone che lottano da anni per tentare di dare un futuro migliore a tante donne e ai loro bambini in varie parti del mondo. Davide Parisi, presidente e fondatore dell’organizzazione parla con trasporto ed emozione di come tutto sia nato. Si tratta di una persona che ha molto viaggiato per portare aiuto in zone difficili del mondo. In Paesi nei quali la donna è vista spesso come un oggetto da utilizzare, spogliata di ogni dignità.

Woman for Freedom in Jazz

La cantante Rosa Emilia Dias

Un grido che non può spegnersi nel nulla

Mentre Davide parla delle sue esperienze è difficile non commuoversi. La sua voce vibra mentre racconta di donne vendute come schiave assieme ai loro bambini. Di ragazzine vittime di violenze. Di un’intera umanità che grida disperatamente aiuto. Un grido che troppo spesso si spegne contro una mano chiusa o un bastone. Woman for Freedom raccoglie fondi per far studiare i ragazzini, perché possano sperare in un futuro migliore. Concede micro-crediti a donne in difficoltà, perché possano sviluppare attività che le liberino dalle catene dello sfruttamento.

Woman for Freedom in Jazz

Gli organizzatori durante la presentazione del festival al Carlton

Una maratona di solidarietà che scalda il cuore

Un ingresso libero quindi, per coinvolgere quante più persone possibile in questa maratona di solidarietà. È prevista solamente una consumazione obbligatoria per persona, i cui ricavati andranno ad aiutare queste donne e questi bambini, per offrire loro un futuro che non sia solo odio e violenza. A questo scopo per ogni serata verranno preparati dei piatti e dei cocktail che sicuramente incontreranno un grande apprezzamento nel pubblico. Ma tra la magia del jazz e l’appagamento dei sensi, diventeremo forse persone più consapevoli in questa calda estate veneziana.
Women for Freedom In Jazz, presso Hotel Carlton On The Grand Canal di Venezia, in scena dal 21 giugno al 13 settembre, ogni mercoledì e venerdì alle 21.

In copertina Alessia Obino.

Andrea Castello

Autore: Andrea Castello

Per anni collabora con vari giornali locali e nazionali, specializzandosi nella comunicazione on-line. Si sposta prima in Francia e poi a Malta dove inizia a collaborare con il network di italiani.it. Le grandi passioni che guidano la sua vita sono la pittura, la buona cucina e naturalmente la scrittura.

Woman for Freedom in Jazz, quando la musica riscalda il cuore ultima modifica: 2019-06-06T16:16:37+02:00 da Andrea Castello

Commenti

To Top