Caccia al ladro a Venezia, il nuovo libro di Chiara Padovan - itVenezia

itVenezia

CULTURA

Caccia al ladro a Venezia, il nuovo libro di Chiara Padovan

Cacciaalladro 61d75447c0a56

Certe mattine, all’alba, quando l’aria è ancora fresca e dalle calli sale il profumo del mare, mi alzo dal letto appena apro gli occhi, quando si fa luce, e vado in piazza San Marco … Arrivo a San Marco dalle Procuratie, di solito, per ammirare il sorgere del sole sulla laguna. Vuota, senza rumori, senza confusione, senza persone, Venezia è bella da togliere il fiato” : incipit del capitolo numero 16 di Caccia al ladro a Venezia. Autrice del volume (edito da libro/mania) la bassanese Chiara Padovan, giornalista, scrittrice, ma soprattutto grande amante della città lagunare. Venezia è il ”mio luogo del cuore”, spiega. Ne ama le magiche atmosfere autunnali, il suono delle campane, la lentezza, le infinite bellezze di una città “che fa stare meglio”, aggiunge. Quale omaggio migliore di un libro, anzi, una serie dedicata alla città lagunare?

Al centro della trama due misteriosi furti e una travolgente storia d’amore

La storia corre sul filo delle vicende in cui si trova coinvolta la protagonista Silvia de Santis, per gli amici Sissi. Una quarantenne veneziana di Cannaregio che lavora in un’importante agenzia di comunicazione. L’avevamo lasciata in Primo bacio a Venezia, volume numero uno della serie. La ritroviamo ora in una storia che è un po’ un giallo (genere di cui l’autrice racconta di essere appassionata), un po’ una commedia romantica, divertente, a volte intrigante. La travolgente storia d’amore di Sissi con Sergej, un giovane miliardario russo, si intreccia in questo romanzo con un incredibile furto di gioielli. Anzi due, in due città diverse, perché la vicenda narrativa si svolge tra Venezia e Milano.

Chiarapadovan
Chiara Padovan

In laguna misteriosamente scompare, dalla suite di un lussuoso hotel veneziano, un diamante rosso di inestimabile valore. A Milano sparisce, da una nota gioielleria di via Montenapoleone, un collier di diamanti e smeraldi altrettanto raro e prezioso. E se la protagonista Sissi si sentirà in qualche modo coinvolta in entrambi i furti, con vicende rocambolesche e colpi di scena che rischieranno di mettere in pericolo anche la sua storia d’amore con Sergej, il filo rosso che la accompagnerà lungo tutta la trama del libro sarà la città dove vive, Venezia. Con i suoi palazzi e le sue fondazioni artistiche, con la sua laguna e le sue suggestioni.

Un romanzo con due protagoniste, Sissi e Venezia

Tutta la leggere questa commedia romantica dalla scrittura leggera e un po’ ironica. Proprio come l’autrice, racconta chi conosce bene Chiara Padovan. Che per queste caratteristiche, e non solo, ha certamente messo in questo romanzo un po’ di se stessa. Caccia al ladro a Venezia è un giallo ma anche un invito alla riflessione sul sentimento dell’amicizia e della solidarietà femminile, sulla necessità di godere dei momenti belli della vita. Sull’importanza di mantenere pratiche che si stanno perdendo come, per esempio, la bellezza della scrittura a mano. Una trama scandita da un ritmo quasi cinematografico con sullo sfondo Venezia dove l’autrice non ha né vissuto né studiato (si è laureata in Scienze Politiche all’Università Cattolica di Milano). E che pure ama incondizionatamente da quando l’ha vista per la prima volta, in occasione di una gita scolastica in quinta elementare. E’ Venezia, insieme a Sissi, la co-protagonista di questo romanzo. Il secondo di una serie che promette nuove avventure. Con due punti fermi, pare di intuire: Sissi e Venezia.

Caccia al ladro a Venezia, il nuovo libro di Chiara Padovan ultima modifica: 2022-01-09T08:46:04+01:00 da Cristina Campolonghi

Commenti

Subscribe
Notificami
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Julieta B. Mollo

Bello! 

Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x