I VENEZIANI RACCONTANO VENEZIA

itVenezia

STORIA, ARTE E CULTURA

“Divine, ritratto d’attrici” a Forte Marghera

Divine Forte Marghera 2020

All’interno della polveriera austriaca di Forte Marghera è in mostra “Divine, ritratto d’attrici “. Si tratta di una selezione di foto dagli archivi della Biennale, che ritraggono le attrici attraverso i decenni di cinema a Lido. L’esposizione, organizzata dalla Biennale di Venezia, propone 92 fotografie tratte dal suo Archivio storico. La mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia portò alla ribalta volti celebri, come quello di Sophia Loren. Proprio la Loren è l’attrice nazionale sulla locandina dell’evento, che ha aperto il 16 luglio scorso. La location, dal sapore inusuale, racchiude foto in bianco e nero e colore. Gli scatti sono divisi cronologicamente in quattro periodi, dal 1931 al 1952, dal 1953 al 1967, dal 1970 al 1991 e dal 1993 al 2018. Protagoniste, oltre alle indimenticabili “divine”, le attrici di film presentati in Sala grande nel corso della storia del festival cinematografico più antico al mondo.

Divine: le attrici e i film

Dalle stelle del cinema italiano come Anna Magnani, Gina Lollobrigida, Sophia Loren, Claudia Cardinale, alle protagoniste del panorama cinematografico internazionale del calibro di Ingrid Bergman, Greta Garbo, Bette Davis, ma anche Meryl Streep, Emma Stone e Natalie Portman.

Divine Bardot Loren Cardinale Moreau
“Divine”: Sophia Loren , Brigitte Bardot, Jeanne Moreau, Claudia Cardinale

Altri nomi: Brigitte Bardot, Jeanne Moreau, Julie Christie e Catherine Deneuve, solo per citarne alcuni tra i più famosi. Lungo la spiaggia dell’Excelsior al Lido di Venezia, immortalate nelle calli della città o sul red carpet della mostra, le protagoniste assolute sono ‘divine‘. Ricordare la storia del cinema attraverso le fotografie delle grandi dive è un’operazione che ricalca quella dello scorso anno al Des Bains al Lido. Per l’occasione ci fu un’ampia selezione di fotografie, testimoni di indimenticabili successi cinematografici. Ora l’attenzione è sull’universo femminile del cinema, probabilmente quello più attraente ed enigmatico.

Divine Greta Garbo
Greta Garbo tra le divine in mostra

Le donne alla mostra del cinema

Del resto, negli ultimi giorni si è parlato molto della scelta dei film in concorso, con ben otto registe. Ha stupito la percentuale di donne che partecipano alla rassegna internazionale dietro la macchina da presa. Oggi la donna non incarna – soltanto- il personaggio e il volto, l’icona da dirigere, ma offre una sua visione del mondo e della cinematografia. E la mostra fotografica di Alberto Barbera è lo specchio della nuova edizione della mostra d’arte cinematografica.

Divine Lanterne Rosse
Lanterne rosse di Zhang Yimou, con Gong Li

Specchio della società in evoluzione, dove registe già affermate raccontano in modo personale il nomadismo, le strade degli Stati Uniti, o le loro paure più intime. Un tempo era Zhang Yimou, qui in mostra col suo “Lanterne rosse”, oggi la regista sino-statunitense Chloé Zhao. Pseudonimo di Zhao Ting, è anche sceneggiatrice, montatrice e produttrice nel panorama del cinema indipendente americano. Segno che il cinema rivive di nuovi sguardi, complici i cambiamenti socioculturali.

La mostra, ad ingresso libero, sarà visitabile fino al 21 settembre dalle ore 13 alle 21, dal 22 settembre all’1 novembre dalle 10 alle 18, con chiusura il lunedì.

“Divine, ritratto d’attrici” a Forte Marghera ultima modifica: 2020-08-17T09:13:57+02:00 da Luisa Galati
To Top