EVENTI STORIA, ARTE E CULTURA

M9 : la nuova sfida per il rilancio culturale di Mestre

M9 Mestre

Un progetto di rigenerazione urbana arricchisce l’offerta museale della terraferma, più precisamente di Mestre. Si tratta di M9, un museo del Novecento costruito secondo criteri di architettura sostenibile. Un museo attesissimo che mette al centro la storia e le arti del Novecento e che segna un rilancio per la cultura cittadina. Da visitare per chi vuole capire il presente attraverso il secolo appena trascorso.

M9 mestre

L’entrata dell’M9

Il progetto urbanistico di Mestre

Fondazione di Venezia ha realizzato M9 ispirandosi alle più innovative esperienze europee. Tanti pensavano che questo progetto non sarebbe stato portato a termine. Era dal 2010 che se ne parlava. E finalmente alla fine del 2018 è diventato realtà. M9 ha visto il restauro di tre edifici, il principale dei quali dedicato a funzioni museali, il recupero di un ex convento tardo cinquecentesco e la ristrutturazione di un edificio direzionale degli anni Settanta. Un vero e proprio dialogo con il passato, che ha restituito a Mestre un’area non del tutto valorizzata. Si tratta di un polo culturale di nuova concezione, con un museo, spazi espositivi, una mediateca-archivio, aree per le attività didattiche e servizi al pubblico.

M9 mestre

La mostra permanente

M9 : perchè un museo del Novecento?

Sicuramente il Novecento è stato un secolo di profonde contraddizioni. A miglioramenti rapidissimi delle condizioni di vita si sono alternate tragedie come le guerre mondiali, la guerra in Vietnam, la crisi economica, le stragi della mafia (solo per citarne alcune). Sviluppi e distruzioni che hanno profondamente mutato le condizioni di vita, le abitudini, la cultura del nostro paese, ben oltre la soglia del ventunesimo secolo. Obiettivo di M9 è testimoniare il Novecento con metodologie moderne e insieme valorizzare il tessuto urbano problematico. E proprio su quest’ultimo aspetto è interessante notare come il nuovo museo ha ridisegnato la viabilità di Mestre, città che cambiò rapidamente durante assetto durante il Novecento.

M9 mestre

Il chiostro esterno di M9

Il percorso museale

M9 disegna un viaggio tra storie private e collettive dello scorso secolo. Sullo sfondo non solo i grandi avvenimenti mondiali, ma anche la parabola industriale del territorio mestrino, segnata dalla nascita di Porto Marghera e dallo sviluppo della terraferma veneziana.  Sono esposte seimila fotografie, 60 installazioni interattive, 820 video, 400 tracce audio. Argomenti? Dalla demografia ai dialetti, dal cinema alla musica popolare, dalla casa al linguaggio politico. Siamo davvero consci di quanto il Novecento trasformò rapidamente il nostro modo di pensare e agire?

M9 mestre

La ludoteca tecnologica di M9

Informazioni

Fino al 31 gennaio 2019, M9 osserverà i seguenti orari:
dal lunedì al venerdì
9:00 – 20:00
sabato
10:00 – 21:30
domenica e festivi
10:00 – 21:00
Giorno di chiusura: martedì
La biglietteria chiude un’ora prima della chiusura del Museo.

E’ possibile visitare in questo periodo non solo la mostra permanente, ma anche L’Italia dei fotografi. 24 storie d’autore (fino al 16 giugno). Per maggiori informazioni andate QUI.

Lucia Vazzoler

Autore: Lucia Vazzoler

Letteratura, teatro e radio. E tanta musica. Questi gli interessi che giorno dopo giorno arricchiscono la mia valigia. Vengo dalla provincia veneta, ora vivo a Trieste e lavoro a Radio Fragola.

M9 : la nuova sfida per il rilancio culturale di Mestre ultima modifica: 2019-01-07T23:02:36+02:00 da Lucia Vazzoler

Commenti

To Top