EVENTI INTERVISTE STORIA, ARTE E CULTURA

Tutti gli eventi del 2019 alla Guggenheim, tra mostre e workshop

eventi 2019 Guggenheim

eventi

1949-2019. Settant’anni da quando la mecenate americana Peggy Guggenheim acquistava palazzo Venier dei Leoni e decideva di farne la sua residenza veneziana nonché sede della sua straordinaria collezione artistica. Il secondo anniversario riguarda la sua scomparsa, avvenuta il 23 dicembre 1979, quarant’anni fa. Date cruciali che hanno segnato non solo la storia del museo ma anche quella dell’arte del ventesimo secolo. Il 2019 è un anno importante per la Collezione che ha sede in laguna. In programma una serie di iniziative che vogliono essere un omaggio alla figura di Peggy Guggenheim. Omaggio voluto dalla nipote e attuale direttrice, Karole Vail, ma anche dai tanti sostenitori di questa importante sede culturale.

Il calendario degli eventi 2019 alla Guggenheim

“E’ un calendario espositivo – spiega la Vail – incentrato sulla figura della fondatrice che in questa sede organizzò la sua prima mostra dedicata alla scultura contemporanea, aprendo per la prima volta le porte al pubblico. Mia nonna ha voluto creare a Venezia uno spazio di libertà. Ed è con questo spirito che noi intendiamo continuare. Il nostro primo appuntamento di questo importante anno di anniversari sarà la mostra Dal gesto alla forma (26 gennaio-18 marzo) – dedicata alla collezione Schulhof – che ho curato insieme a Grazina Subelytè. Una collezione, donata alla Fondazione Solomon Guggenheim e conservata a Venezia dal 2012, che in questa occasione sarà possibile vedere nella sua interezza”.

eventi 2019 Guggenheim

Magritte, Empire of Light

La collezione permanente

Secondo omaggio sarà il riallestimento della collezione permanente, con la maggior parte delle opere acquistate da Peggy Guggenheim fra gli anni Trenta e Quaranta. Opere che la mecenate americana acquisì perché credeva molto in quegli artisti e perché erano “viventi”. Così come le aveva consigliato Samuel Beckett, uno dei suoi numerosi amici artisti e intellettuali, che la convinse a dedicarsi all’arte contemporanea in quanto arte vivente. Fin qui il collezionismo pre ’48.

E poi?

Il dopo sarà oggetto di una ulteriore iniziativa. Una rassegna dal bel titolo Peggy Guggenheim. L’ultima dogaressa (21 settembre-27 gennaio 2020). Dipinti, sculture, opere acquisite nei suoi trent’anni veneziani. In mostra lavori di Edmondo Bacci, Tancredi Parmeggiani, Emilio Vedova, Marina Apollonio, Alberto Biasi, Franco Costalonga. Ma anche di due pittori di origine giapponese, Kenzo Okada e Tomonori Toyofuku. Questo a conferma dell’interesse di Peggy Guggenheim non solo per l’arte occidentale ma anche per quella che superava i confini di Europa e Stati Uniti.

eventi 2019 Guggenheim

Arp, Head and Shell

Un omaggio a Jean Arp (il primo che entrò a far parte della Collezione) sarà la mostra La Natura di Arp (1 aprile-12 settembre). Uno degli artisti più influenti del Novecento e uno dei più amati dalla mecenate americana. Il 2020 invece si aprirà con Migrating Objects. Sconfinamento verso l’arte africana e precolombiana che catturò l’interesse di Peggy Guggenheim tra gli anni Cinquanta e Sessanta e che per la prima volta viene esposta.

eventi 2019 Guggenheim

Flutefigure, Papua Newguin

Oltre le mostre

Non solo mostre. In questo anno “celebrativo” non mancheranno conferenze, workshop, approfondimenti, programmi di accessibilità per non vedenti e ipovedenti. E tre importanti conversazioni con tre donne a loro volta filantrope e collezioniste. Patrizia Sandretto Rebaudengo (presidente dell’omonima Fondazione torinese), Lekha Poddar (dell’indiana Devi Art Foundation) e Francesca Thyssen-Bornemisza (fondatrice di Thyssen-Bornemisza Art Contemporary).

Cristina Campolonghi

Autore: Cristina Campolonghi

Veneziana, laureata in Lettere all’Università Ca’ Foscari, giornalista professionista dal 1989. Ha lavorato per anni al quotidiano Il Gazzettino e nella redazione veneta della Rai. Collabora con riviste, uffici stampa, siti web. Cronista sensibile ai diversi aspetti della sua città: cultura, società, costume, turismo, ambiente

Tutti gli eventi del 2019 alla Guggenheim, tra mostre e workshop ultima modifica: 2019-02-09T14:01:31+01:00 da Cristina Campolonghi

Commenti

To Top