I VENEZIANI RACCONTANO VENEZIA

itVenezia

CONSIGLI UTILI CORONAVIRUS

A Venezia la spesa arriva anche in barca a remi

Spesa A Domicilio Portata In Barca

A Venezia la spesa arriva in barca a remi. In tempi di Coronavirus si rispolvera questa antica consuetudine, quando non c’era il motore e l’unico mezzo per i trasporti e le consegne era proprio la barca a remi. Capita, due volte alla settimana, di vedere scivolare nei canali del centro storico qualche “bateleta a coa de gambaro”, piccole imbarcazioni usate fino all’inizio del Novecento e poi passate in disuso. Portano un carico di frutta e verdura che viene consegnato a domicilio. Ogni barca può soddisfare gli ordini di 20-25 persone. In una giornata si servono, con una spesa settimanale, circa sessanta famiglie.

Le campionesse di Row Venice per consegnare la spesa a domicilio

Ci voleva l’emergenza Coronavirus per allargare l’iniziativa di un giovane agricoltore dell’entroterra veneziano che già da tempo aveva messo a disposizione dell’utenza veneziana i prodotti delle proprie campagne, coltivati con metodi biologici. Prodotti freschi e di buona qualità che venivano consegnati da lui personalmente con una piccola barca a remi. Una scelta, questa del mezzo non a motore, per stare in linea con la filosofia della sua attività agricola. E anche per risparmiare sul trasporto. I costi della barca a remi non sono certo quelli del mezzo a motore. Così prima del Coronavirus. Poi, l’emergenza dell’ultimo periodo ha messo in moto un passaparola. I social hanno fatto il resto e le richieste sono aumentate. Troppe per un’unica barca.

Le borse della spesa arrivano a casa in “bateleta a coa de gambaro”

Ecco perchè è entrata in gioco Row Venice. Il Coronavirus ha costretto l’associazione di vogatrici veneziane a sospendere le lezioni di voga veneta, i cicchetto row, le vogate di sera in Canal Grande. Nessun allenamento per le campionesse del remo che animano questa organizzazione sportiva. Fra loro Elena Almansi, alle spalle già sei ruoli in Regata Storica, attuale campionessa italiana di voga in piedi. “Visto che tutte le nostre attività sono chiuse, abbiamo pensato di dare anche noi un contributo, gratuito, a questa emergenza. Avevamo avuto già in passato un contatto con un’azienda agricola della terraferma veneziana. Se ne è aggiunta un’altra. Così adesso la spesa arriva anche con le nostre barche a remi.

Regatanti Veneziane Al Lavoro Per Consegnare La Spesa
Le campionesse del remo e le loro barche per le consegne a domicilio (foto Row Venice)

Abbiamo deciso di mettere a disposizione le stesse barche storiche che normalmente usiamo per lezioni di voga. “Batelete a coa de gambaro”, piccole imbarcazioni che si vedevano girare per i canali del centro storico fin dal Quattrocento. Facciamo questo servizio il mercoledì nei sestieri di San Polo, San Marco, Castello. Il giovedì a Santa Croce, Giudecca, Dorsoduro. Gli ordini arrivano direttamente all’agricoltore. Noi prendiamo in consegna le borse già pronte (con la spesa e lo scontrino fiscale per ognuna) al terminal di Piazzale Roma, carichiamo le barche e facciamo le consegne a domicilio”.

Con la barca a remi la consegna è più rapida

Un supporto logistico territoriale che si è allargato anche ad alcuni negozi del centro storico. In questi giorni Row Venice li supporta quando devono raggiungere acquirenti lontani dalla loro zona. “E’ un modo per collaborare – continua Elena Almansi – E i tempi di consegna non sono molto diversi da quelli delle barche a motore. In Canal Grande i mezzi a motore devono rispettare il limite dei 5 chilometri orari. Noi con i remi possiamo arrivare a 7, 8 chilometri. Basti pensare che quando ci alleniamo con le barche da regata riusciamo a raggiungere 10, 12 chilometri all’ora. Aggiungo che in questi giorni riusciamo ad andare con la barca a remi in posti bellissimi, prima assolutamente inaccessibili per noi a causa dell’eccessivo traffico acqueo. E poi… andare in barca in questo periodo ci aiuta a ricordare che siamo ancora vive”.

A Venezia la spesa arriva anche in barca a remi ultima modifica: 2020-04-10T09:00:00+02:00 da Cristina Campolonghi
To Top