EVENTI STORIA, ARTE E CULTURA UNIVE

Anna Karenina, mostra di quadri a CFZ

Anna Karenina mostra cfz

Anna Karenina compie 140 anni e non è mai stata tanto bella

Mostra di quadri su Anna Karenina di Lev Tolstoj.  CFZ Cultural Flow Zone (Zattere al Pontelungo)

Dal 12 al 20 febbraio
Inaugurazione: 12 febbraio ore 18.00 (ingresso libero)

Anna Karenina mostra cfz

Anna e suo marito Karenin

Appena ho letto della mostra di Anna Karenina  il mio primo pensiero è stato: “Il museo dell’Innocenza“, il secondo “ci scrivo un articolo”.

Il museo dell’Innocenza è un’idea dello scrittore turco Orhan Pamuk, premio nobel 2006. Ha scritto un libro su di una storia d’amore estrema ambientata ad Istanbul negli anni ’70.
Poi ha acquistato un palazzo rosso a 3 piani, sempre ad Istanbul, e ci ha fatto un museo.
Ha racchiuso in delle bacheche qualsiasi oggetto citato nel libro, una bacheca per ogni capitolo; e quando dico tutti gli oggetti citati intendo proprio tutti gli oggetti citati: mozziconi di sigarette, bicchieri, forchette, orologi su cui era stata letta un’ora fatale, matite, rubinetti, vestiti, etc.
Ci si deve immaginare questo lavoro come realizzato da uno dei due protagonisti che voleva dare un senso a quello che aveva vissuto: follia ossessiva, si potrebbe dire. Ma se pensate che la storia racconta di una devastante passione, allora la questione appare più ragionevole e logica, se non ovvia.

Seguire le orme con una mostra al CFZ

Ma adesso arrivo all’iniziativa su Anna Karenina.

Il museo ha portato in salvo un’opulenza indicibile di dettagli, che sarebbero altrimenti andati persi in mezzo ai dialoghi e agli eventi febbrili della storia.
Allo stesso modo, e spero che voi lettori mi concediate l’azzardata analogia, alle Zattere le opere di 18 illustratori russi aiuteranno ripercorrere visivamente le scene del libro di Tolstoj che fungono da orme per la comprensione del romanzo.
Una comprensione che non bada solo ai contenuti, ma ai paesaggi, agli interni, ai vestiti, ai colori, al chiasso di una sala da ballo e a tutti i tasselli della realtà sensibile.

D’altronde un giorno un bel tipo, Leon Battista Alberti, definì il quadro come una finestra sul mondo. In questo caso le finestre non daranno sul Gran Canale ma sul mondo aristocratico russo animato da soprusi e passioni.

Nel 1887 lo stesso Lev Tolstoj circa l’inizio di Anna Karenina affermò che mentre era sul divano immaginò un

«nudo gomito femminile di un elegante braccio aristocratico»

e venne perseguitato per così tanto da quell’immagine da doverne creare un’incarnazione.
La genesi del romanzo sta quindi in una visione estetica dell’autore in persona e così dobbiamo continuare a figurarcelo.
Diciamo pure che la si potrebbe anche definire “solidificazione della letteratura”. E anche se non è un film e non vi sto invitando ad andare al cinema ma ad una mostra, vi potreste sempre mettere fermi davanti ad uno dei quadri e immaginarvi tutta la scena senza qualche registra che l’abbia fatto al posto vostro. I miracoli della fantasia.

Anna Karenina mostra cfz

“La conversazione” , 1914

La mostra rimarrà aperta fino a martedì 20 febbraio secondo i seguenti orari:

Lun/Sab 10.00-19.00
Dom 15.00-19.00

Ingresso libero

Lo sapevi che..

Su Anna Karenina, Lev Tolstoj disse alla moglie Sonya nel 1877:

Per far sì che un libro sia un buon libro, l’autore deve amare l’idea su cui si fonda tutta la storia. In Anna Karenina io ho amato l’idea della famiglia.

E non a caso questo pensiero sarà ben chiaro fin dalle prime parole del libro: “Le famiglie felici sono tutte uguali, quelle tristi sono tristi ciascuna a proprio modo.”

Olimpia Peroni

Autore: Olimpia Peroni

19 anni, studentessa di lettere alla Ca’ Foscari. Osservo, leggo, recito, ascolto musica e persone, tra una cosa e l’altra scrivo storie e rime per costruirmi una certa idea di mondo.

Anna Karenina, mostra di quadri a CFZ ultima modifica: 2018-02-12T12:09:32+00:00 da Olimpia Peroni

Commenti

To Top