LO SAPEVI CHE MITI E LEGGENDE

I messaggi segreti nella Tempesta di Giorgione

tempesta giorgione

Sono moltissimi i tesori che Venezia custodisce. Tra questi ci sono opere d’arte conosciute e ammirate dall’intera umanità, come la Tempesta di Giorgione. La tela, che si trova nelle Gallerie dell’Accademia, è stata realizzata nei primi anni del 1500 e ancora oggi nessuno è riuscito a decifrarne con certezza il significato.

Il rebus di Giorgione che dura da mezzo millennio

Si tratta infatti di un quadro misterioso, che da sempre gli studiosi cercano di comprendere senza successo. Il dipinto pone al centro la natura e la sua immensa forza. Un fulmine in lontananza sconvolge il paesaggio, illuminando gli alberi e le lontane costruzioni con un riflesso improvviso. Questo avviene in un ambiente oscurato da nuvoloni neri. Si ha quasi una sensazione di irrealtà nel guardare la scena, proprio come capita assistendo ad alcuni temporali. A i lati si trovano delle figure umane, quasi a incorniciare la scena: una donna che allatta un bambino e un uomo appoggiato ad un bastone.

tempesta giorgione

Le figure umane che incorniciano la scena

Di questo incredibile quadro esistono non meno di trenta diverse interpretazioni. Alcuni sostengono che si tratti solamente di un paesaggio nel quale siano state inserite casualmente delle figure umane. Ma la maggior parte degli studiosi pensa che le varie componenti dell’opera possano invece formare un messaggio in codice. Una sorta di complesso rebus da risolvere. Inutile dire che su questa ipotesi sono nate le interpretazioni più diverse.

Il segreto della Tempesta

C’è chi ha visto nella tela dei significati alchemici. Secondo questa interpretazione il dipinto spiegherebbe il procedimento per trasformare il metallo in oro. Di diversa opinione sono quelli che vedono nella donna la Carità e nell’uomo la Forza, due qualità che se unite aiuterebbero gli uomini a dominare le forze naturali simboleggiate del fulmine.

tempesta giorgione

Il fulmine si abbatte sulla città

Io ho sempre pensato a questa opera come a una fosca premonizione per il futuro divisa in due momenti, come in sequenza. Nel primo momento un fulmine si abbatte su una fiorente città. C’è quindi il simbolo di una minaccia per la civiltà o per la propria vita (Giorgione morirà pochi anni dopo aver terminato questo quadro, ancora giovane). Nel secondo le rovine di una città (le colonne spezzate) fanno vedere i risultati della distruzione (o della morte). Il lato affascinante di questa spiegazione sarebbe il modo in cui Giorgione avrebbe disposto le immagini in sequenza, creando quasi l’antenato di un moderno film.

Ognuno d noi può dare la propria personale interpretazione di questo quadro. Ma la realtà è che forse non scopriremo mai quali segreti si celino tra questi lampi di colore. Sta anche in questo la magia della Tempesta.

Andrea Castello

Autore: Andrea Castello

Nasce come restauratore di opere d’arte a Venezia, dove collabora anche con vari giornali locali e nazionali. Si sposta prima in Francia e poi a Malta dove lavora come istruttore di sub per alcuni anni. Le grandi passioni che guidano la sua vita sono la pittura, la buona cucina e naturalmente la scrittura.

I messaggi segreti nella Tempesta di Giorgione ultima modifica: 2018-06-04T12:40:08+00:00 da Andrea Castello

Commenti

To Top