EVENTI VENEZIA DA SCOPRIRE

Venezia e il turismo globale: è una convivenza possibile?

turismo globale

Venezia e il turismo globale

Ogni anno il turismo globale porta Venezia un numero molto alto di persone. Si stima che i visitatori giornalieri annuali siano tra i 25 e i 30 milioni. Di questi  circa 9 milioni turisti e 16-21 milioni escursionisti. Questa massa di visitatori invade una città di dimensioni modeste. Venezia conta una popolazione residente di meno di 55mila persone. Spesso leggiamo di episodi di inciviltà dei turisti. L’afflusso costante e in continuo aumento determina non solo più possibilità di posti di lavoro ma altre conseguenze. Ad esempio eleva i costi degli alloggi, fa chiudere i negozi di vicinato, impoverisce i servizi per i residenti e abbassa la qualità delle offerte di lavoro.

Grazie a prezzi sempre più convenienti, il turismo globale offre l’opportunità di fare esperienze straordinarie in luoghi fino a non molto tempo fa poco accessibili. Ma mette quelle stesse mete a rischio. Sono i paesaggi le prime vittime della caccia all’esperienza autentica, ma anche le stesse comunità.

turismo globale

Folla di turisti a Rialto

L’incontro

Sabato 17 giugno il gruppo Venezia Possibile organizza “Diritto alla città – Venezia, Barcellona, Berlino, Parigi nell’epoca del turismo globale“. L’incontro si svolge alla Sala Leonardo di Cannareggio dalle 16 alle 19.

L’idea, spiegano gli organizzatori, è “presentare l’idea della Venezia che abbiamo a cuore, dove il vivere in città possa essere meglio del vivere nelle periferie o nelle new town”. La città come bene comune  “dove i beni culturali e ambientali siano fautori di lavoro, di mestieri, di professionalità, di eccellenze.”

Possibile chiede di stabilire una soglia massima di ricettività turistica. Pianificare, verificare e gestire i flussi pur nel rispetto dei diritti di tutti i visitatori, garantendo a tutti la libertà di accesso nel rispetto del turismo globale.

All’incontro saranno presenti  Janet Sanz, assessora all’urbanistica, ecologia e mobilità della città di Barcellona. Antonio Paolo Russo, docente all’università di Terragona, Caterina Borelli, antropologa “pendolare” tra Venezia e Barcellona.  La ricercatrice veneziana Roberta Bartoloni, Giuseppe Tattara e Jan van der Borg, docenti a Cà Foscari, Johannes Novy, di Berlino, che ci fornirà un quadro sulla dimensione turistica della gentrificazione a Berlino e Sebastien Jacquot che ci informerebbe sulla medesima problematica a Parigi.

turismo globale

La locandina dell’evento

Al confronto saranno presenti  Anna Messinis (Sinistra Italiana, vice presidente della Municipalità di Venezia). Chiara Buratti (Assemblea Sociale per la Casa), Paolo Lanapoppi (Italia Nostra). Emanuele De Carlo (Reset), Marco Gasparinetti (gruppo 25 Aprile).

Ambiente Venezia parteciperà all’iniziativa con un banchetto informativo sul referendum popolare sulla presenza delle grandi navi nella Laguna di Venezia

Lucia Vazzoler

Autore: Lucia Vazzoler

Letteratura, teatro e radio. E tanta musica. Questi gli interessi che giorno dopo giorno arricchiscono la mia valigia. Vengo dalla provincia veneta, ora vivo a Trieste e lavoro a Radio Fragola.

Venezia e il turismo globale: è una convivenza possibile? ultima modifica: 2017-06-06T10:14:49+00:00 da Lucia Vazzoler

Commenti

To Top