I VENEZIANI RACCONTANO VENEZIA

itVenezia

ARTE CULTURA

Mostre, spettacoli, visite guidate, ecco la Biennale 2020

Biennale con mostre spettacoli - La Biennale Ai Giardini

Biennale stop and go con mostre, spettacoli e visite guidate. Perchè, se la Biennale Architettura è stata posticipata al prossimo anno e quella d’Arte al 2022, la Biennale comunque non chiude. Anzi, apre con tante proposte che affiancheranno gli eventi già confermati, la Mostra del Cinema ma anche Biennale Teatro, Musica e Danza Contemporanea. L’idea, già messa a calendario, è quella di far comunque vivere, in questo anno così problematico, il Padiglione Centrale, gli spazi dei Giardini e quelli dell’Arsenale.

Oltre cento anni di storia in mostra dal 29 agosto

Cominciamo dal Padiglione Centrale che dal 29 agosto, e fino alla fine dell’anno, ospiterà una mostra su episodi particolarmente significativi della storia della Biennale. Istituita nel 1895, da subito ebbe un ruolo di primissimo piano tra le rassegne d’arte di respiro internazionale. Si partirà da qui per una narrazione ricca di storia, spunti e di curiosità che hanno contraddistinto questi oltre cento anni di arte a 360 gradi. La mostra metterà in dialogo tutte le sue discipline.

Biennale con mostre spettacoli - Gli Spazi Della Biennale Allarsenale
Gli spazi della Biennale all’Arsenale

E’ stata quindi curata congiuntamente dai direttori artistici dei suoi settori: Cecilia Alemani per l’Arte, Alberto Barbera per il Cinema, Marie Chouinard per la Danza, Ivan Fedele per la Musica, Antonio Latella per il Teatro, Hashim Sarkis per l’Architettura. Proposta originale e che per la prima volta vede questo contributo collettivo. Proposta che si avvale dei materiali delll’Asac, l’Archivio Storico delle Arti Contemporanee della Biennale.

Visite guidate ai Padiglioni, ai Giardini e all’Arsenale

La storia sarà la protagonista anche di una serie di visite guidate ai Padiglioni e ai Giardini, sede originaria della Biennale d’Arte. Analoga iniziativa all’Arsenale, dove si racconterà la storia degli edifici e dei restauri che dal 1980 li hanno resi preziosi luoghi espositivi. E siccome gli spazi dei Giardini e dell’Arsenale non sono solo storia ma anche presente, quest’anno diventeranno palcoscenico per una serie di attività, spettacoli dal vivo e performance dei giovani artisti della Biennale College. Musica, Danza, Teatro ma anche Cinema. In questi luoghi infatti sarà allestita un’arena per proiezioni cinematografiche all’aperto che comprenderà anche il periodo della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica (2-12 settembre). Gli spazi del cinema si dilateranno oltre i confini delle sale di proiezione del Lido e animeranno quelli che normalmente sono i luoghi dell’arte e dell’architettura.

Registe alla Biennale, una mostra virtuale

Altri progetti sono allo studio per rafforzare l’offerta culturale della Biennale nel 2020. Come dire, salta una mostra se ne fanno altre, alcune anche virtuali. Dopo L’idea del corpo, sempre disponibile online, da mercoledì 3 giugno è virtualmente visitabile – sullo stesso sito web – Registe alla Biennale – Biennale Teatro 1934-2016, che ripropone l’esposizione presentata a Ca’ Giustinian nel 2017, in occasione del 45. Festival Internazionale del Teatro intitolato alla regia. Attingendo alla collezione dell’Archivio Storico delle Arti Contemporanee della Biennale, la mostra è un excursus cronologico sulla presenza delle donne registe nella storia della Biennale Teatro a partire dalle origini, nel 1934, fino ai nostri giorni.

Biennale con mostre spettacoli - Dacia Maraini
Dacia Maraini, La donna perfetta, fra le proposte della mostra virtuale sulle passate edizioni del Festival del Teatro

Fotografie, locandine, manifesti delle passate edizioni del Festival del Teatro sono state selezionate dal Direttore del settore Antonio Latella. ” La mostra – spiega – intende recuperare frammenti di esperienze forse cadute nell’oblio. Passaggi di artiste che soltanto il necessario, fondamentale contributo offerto dal patrimonio dell’Archivio storico può permettere di riportare alla luce. Un viaggio cronologico nella memoria che non è solo ricordo ma testimonianza viva. Racconto delle infinite possibilità di linguaggio che il teatro offre e che le artiste della storia della Biennale Teatro possono continuare a raccontarci. Nel loro silenzioso essere state ed essere di nuovo insieme”.

(Photo by Andrea Avezzù, courtesy La Biennale di Venezia)

Mostre, spettacoli, visite guidate, ecco la Biennale 2020 ultima modifica: 2020-06-18T09:26:21+02:00 da Cristina Campolonghi
To Top