EVENTI STORIA, ARTE E CULTURA

Festival dei Matti: “Temporali” a Venezia

festival dei matti

Temporali, l’ottava edizione del Festival dei Matti  si svolgerà a Venezia il 26, 27 e 28 maggio 2017. E’ un invito ad esitare, a far sosta intorno alle parole, ai discorsi, ai gesti che segnano il passo di questo nostro scombinato tempo. Il Festival dei Matti è un’iniziativa culturale, a cadenza annuale, pensata per riportare la “follia” al centro di una riflessione seria e interdisciplinare. Per valorizzarne le potenzialità creative e comunicative, riconoscendone le componenti vitali, quotidianamente rimosse, in ciascuno di noi.

Venerdi 26 maggio

Alle ore 11.00 al teatrino di Palazzo Grassi,  Contrattempo. Saranno presenti alcune studentesse di Ca’ Foscari, con le loro domande  ai passanti, ragionando di quanto l’impazzire ci riguardi. Alle 16.00 Interruzioni. Interrompersi nei tre cortometraggi di Valentina Pedicini, Sergio Bertani e Antonio Fortarezza. Storie minori, stralciate da ragioni forti, giochi di potere, discorsi senza via d’uscita. Storie che interrogano.

Alle 18.00  Scampoli di vite: le vite Janet Frame e Cesare Pavese nei racconti delle scrittrici Anna Toscano e Nadia Terranova. Alle 21.00 al Festival dei Matti arriva Giulio Casale. Seduto da sempre “Dalla parte del torto”, a dar corpo e voce al sottosuolo, alle vite sghembe, di chi esita e non smette mai di dubitare. E sarà musica comunque, che picchia e lava sulla scena. A chiuder la serata, alle ore 22.15 sarà Doppelganger, performance di Francesco Wolf, che mette in scena l’ombra, l’altro che ci abita e la nostra identità che scivola.

festival dei matti

Il teatrino di Palazzo Grassi

Sabato 27 maggio

Il Festival dei Matti si sposta all’Ateneo Veneto. Tre soste sul fronte dei diritti, a guardare cosa accada oggi, in Italia e nel mondo.  Saranno presenti  Gisella Trincas, Stefano Cecconi e Tommaso Maniscalco . Dalle ore 15.00 alle ore 18.00Follia degli ultimi. La dannazione che ancora grava in troppi luoghi del mondo sulle vite di chi viene detto matto e scambiato per la parola che lo chiama. Presenti Angelo Righetti, Luciano Carrino, Giovanna Del Giudice, Grègoire Ahongbonon, da sempre impegnati contro le istituzioni totali.

A seguire Roberto Beneduce,  fondatore del centro Fanon di Torino, e Antonio Fortarezza, videomaker e fotografo, parleranno dei Tempi spezzati, delle migrazioni e delle follie che ne vengono. A seguire Gianni Montieri, poeta e scrittore, incontrerà Filippo Tuena, autore “ipnotico” che aggrega storia, fantasmi, incubi. Alle ore 21.00, al Liceo Foscarini, Massimo Cirri, scrittore e conduttore di Caterpillar e Lucia Goracci, inviata sui fronti di guerra di Rai News24 parlano di Cataclismi. Lo scandalo delle guerre, del terrorismo, di scenari in cui lo sgretolamento dei diritti e le follie collettive sono il solo ordine del mondo.

festival dei matti

La sala Tommaseo all’Ateneo Veneto

Domenica 28 maggio

Al Teatrino Groggia laboratorio teatrale ispirato alla Ballata del vecchio manicomio, a cura di Mattia Berto e Pascale Janot. Dalle 16.00 Peppe Dell’Acqua, direttore della Collana 180 e Pietro Del Soldà, conduttore di “Tutta la città ne parla” insieme ad Alberto Fragomeni presentano Dettagli inutili. Sarà presente Alberto Gaino. Con lui si ripercorre la  storia del Manicomio dei bambini luogo di annientamento sistematico in cui, fino agli anni ottanta, sono stati inghiottiti migliaia di bambini giudicati ineducabili. Alle 18.00 la sosta Tempi che corrono vedrà il sociologo Alessandro Dal Lago, a raccontare di come cambia oggi la nostra percezione del pericolo . A chiudere il Festival  Letizia Forever. Un monologo che sfonda le parole, la lingua, l’identità e ci trattiene nel corpo di una storia che si fa e si disfa, forse come tutte le storie, sul confine impreciso e mobile che separa e unisce senza tregua normalità e follia.

Informazioni sul Festival dei Matti

Dove andare:
Teatrino di Palazzo Grassi – Campo San Samuele, 3231 – Fermata Vaporetto: S. Samuele – Linea 2.
Ateneo Veneto – Sala Tommaseo – Campo S. Fantin – Fermata Vaporetto: S. Angelo – Linea 1. Rialto
Linea 2.
Liceo Foscarini – Fondamenta S. Caterina 4942- Fermata Vaporetto: Fonamente Nuove – Linee 4.1-
4.2 – 5.1 – 5.2.
Teatrino Groggia – Cannaregio, 3161 – Fermata Vaporetto: S. Alvise – Linee 4.1- 4.2 – 5.1 – 5.2.

Tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero fatta eccezione per lo spettacolo teatrale Letizia forever di
domenica 28 maggio (entrata 10 euro).

Lucia Vazzoler

Autore: Lucia Vazzoler

Letteratura, teatro e radio. E tanta musica. Questi gli interessi che giorno dopo giorno arricchiscono la mia valigia. Vengo dalla provincia veneta, ora vivo a Trieste e lavoro a Radio Fragola.

Festival dei Matti: “Temporali” a Venezia ultima modifica: 2017-05-10T10:24:36+00:00 da Lucia Vazzoler

Commenti

To Top