Lo sguardo su Venezia, documentario di riflessioni e immagini con Ottavia Piccolo e Carlo Montanaro - itVenezia

itVenezia

CORONAVIRUS EVENTI STORIA, ARTE E CULTURA

Lo sguardo su Venezia, documentario di riflessioni e immagini con Ottavia Piccolo e Carlo Montanaro

Lo Sguardo Su Venezia

L’avevamo lasciata, in un tiepido pomeriggio di inizio settembre del 2020 al Lido, mentre ci annunciava il suo nuovo progetto. Un documentario dedicato a Venezia, maturato anche in seguito al lockdown della prima ondata del Covid 19 che, come la peste del Seicento, ha rappresentato un momento di radicale cambiamento identitario per Venezia. Il documentario Lo sguardo su Venezia ora è pronto. Verrà presentato martedì 18 gennaio al Teatro La Fenice in prima assoluta. L’anteprima ci era stato annunciato dall’attrice Ottavia Piccolo che ha scelto Venezia, da non veneziana, per vivere. E che in questa produzione dedicata alla città lagunare è la guida che conduce lo spettatore a scoprire l’evoluzione storica, filosofica ed esistenziale della città.

Il documentario è una lettura storica della città attraverso le immagini

Due i piani di lettura di questo originale progetto le cui riprese si sono svolte tra l’11 e il 21 settembre del 2020, coinvolgendo la Venezia più autentica e alcune realtà imprenditoriali e culturali del centro storico che lavorano per conservarne e valorizzarne l’identità. Da una parte appunto la crisi legata alla pandemia, che potrebbe essere un’opportunità, per Venezia, di riappropriarsi della propria identità e del proprio futuro. Dall’altra, una lettura storica attraverso le immagini. Dall’uso della camera ottica nel vedutismo del Canaletto alle riproduzioni con coloritura a mano e agli “effetti notte” punteggiati di luci tremolanti. Dall’invenzione della fotografia alla sua spettacolarizzazione mediante macchine ottiche e soluzioni frutto molto spesso del genio veneziano e ancora oggi capaci di sorprendere e affascinare.

Lo Sguardo Su Venezia Documentario

Alla base di tutto una domanda: perché e con quali dinamiche questa città si è ritrovata (prima del Coronavirus) con trenta milioni di visitatori all’anno? I turisti vengono in laguna per avere un’immagine della città o piuttosto per avere una loro immagine a Venezia, il tanto inflazionato selfie? Il tema dell’immagine è stato ispirato al regista del documentario, Simone Marcelli, da una visita allo straordinario archivio dello storico del cinema Carlo Montanaro. Che nel documentario rivela allo spettatore la relazione tra sguardo ed evoluzione della tecnica dell’immagine. Attraverso la quale Venezia cominciò nel XVII e XVIII secolo ad attrarre un numero sempre maggiore di viaggiatori.

Una riflessione sulla storia del cambiamento di Venezia e sulle sue prospettive future

Già le opere dei vedutisti erano un modo di vendere la città lagunare e di pubblicizzarla, una prima immagine di Venezia da proporre all’estero per invogliare i viaggiatori. Poi i Grand Tour, la Belle Époque e il turismo di massa. Fino al vuoto irreale di Piazza San Marco nei giorni del lockdown e della pandemia. La città della Serenissima ha conservato intatta la sua bellezza, ma ha mutato profondamente la propria essenza, fino al rischio di perderla. Ecco che i due piani si intersecano. Lo sguardo su Venezia accompagna lo spettatore progressivamente fino ai giorni nostri, riflettendo sull’accentuarsi di un vuoto economico e identitario che viene riempito da chi dello sguardo su Venezia si vuole appropriare. Il turismo di massa ha stravolto il prezioso centro storico e reso precario il suo già fragile equilibrio. Venezia esiste ancora al di là dell’immagine che se ne ha?

Questo nostro lavoro – spiegava Ottavia Piccolo mentre cominciavano le riprese del documentario – vuole essere una riflessione pacata sulla storia del cambiamento della città durante i secoli e sulle sue prospettive future”. Lo sguardo su Venezia è prodotto dall’Associazione Culturale La Catrina con il marchio Catrina Producciones, e da Incipit23, con il sostegno del Gritti Palace Hotel e dell’Associazione Piazza San Marco. Ricche di suggestioni le musiche, di Pino Donaggio, che accompagnano gli interrogativi, le riflessioni e gli straordinari sguardi su Venezia proposti dal documentario.

Lo sguardo su Venezia, documentario di riflessioni e immagini con Ottavia Piccolo e Carlo Montanaro ultima modifica: 2022-01-15T13:09:38+01:00 da Cristina Campolonghi

Commenti

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x