CONSIGLI UTILI STORIA, ARTE E CULTURA

Murano da scoprire non c’è solo il vetro

murano

Se vi diciamo Murano, subito la prima immagine che viene in mente è quella del vetro. Colorato, soffiato, trasformato in mille oggetti. Un’arte senza tempo, una tradizione che si può ancora ammirare in una delle fornaci. Ne abbiamo parlato in molti articoli. Qui vi ricordiamo il Museo del Vetro in Fondamenta Marco Giustinian. Dal 1861 racconta la storia, la tradizione e la vita dell’isola. Ma Murano non è solo l’isola del vetro. Nelle sue nove isolette attraversate dal canal grande di Murano, si possono scoprire tante altre meraviglie. Oggi ve ne suggeriamo tre.

Murano

La lavorazione del vetro

Il Duomo di Santa Maria e Donato

Si tratta della chiesa più antica dell’isola ed è uno dei maggiori esempi dello stile veneto – bizantino. Arrivando dal ponte non si può non notare gli archi bizantini sorretti da coppie di colonne marmoree, una diversa dall’altra, su capitelli alternativamente in rosso verona e marmo istriano. Una meraviglia per gli occhi. Ma non ci si può fermare qui! All’interno, dietro l’altare maggiore, sono appese le costole e l’enorme dente del drago. Si tratta in realtà di tre vertebre e di un tratto di colonna vertebrale di balena. Secondo la tradizione il drago fu ucciso da San Donato di Evorea, protettore di Murano. E non è l’unica storia “magica” contenuta da questo gioiello!

Murano

Il Duomo di Murano

Gita al Faro di Murano

Già da quando ci si avvicina con il vaporetto è la prima cosa che si nota nell’orrizzonte di Murano: una torre imponente che domina la laguna. Fin dai tempi della Serenissima, a Murano vi è sempre stato un faro. Era costruito in legno, sulla cui sommità venivano accesi dei fuochi. La luce prodotta veniva riflessa da un gioco di specchi e illuminava la laguna. Oggi il faro è costruito elegantemente in pietra d’Istria. Ancora oggi la sua posizione è molto importante: il fascio di luce infatti punta diretto al centro della Bocca di Porto del Lido, agevolando il rientro delle navi durante la notte. È situato all’estremità di Viale Garibaldi (Bressagio), precisamente in Fondamenta Francesco Maria Piave.

Murano

Il faro di Murano

Il Palazzo da Mula

Palazzo da Mula è un bell’esempio di Palazzo Gotico Veneziano. Era la dimora estiva della famiglia da Mula, una delle famiglie di antichissima nobiltà, perno e forza della Repubblica fino al XV secolo. Fu restaurato completamente circa un decennio fa, e ospita la sede del Municipio di Murano, il quale vi organizza mostre e incontri su diversi temi, ma quello predominante è senza dubbio il vetro.

Lucia Vazzoler

Autore: Lucia Vazzoler

Letteratura, teatro e radio. E tanta musica. Questi gli interessi che giorno dopo giorno arricchiscono la mia valigia. Vengo dalla provincia veneta, ora vivo a Trieste e lavoro a Radio Fragola.

Murano da scoprire non c’è solo il vetro ultima modifica: 2019-03-03T22:47:01+02:00 da Lucia Vazzoler

Commenti

To Top