itVenezia

CONSIGLI UTILI CORONAVIRUS LO SAPEVI CHE

Dove gli oggetti inutili diventano utili, l’angolo solidale di Venezia

Angolo Del Riuso Solidale

Un angolo solidale per aiutare in questi tempi difficili e dare una mano a chi ne ha più bisogno. In particolare coloro che non hanno il coraggio di chiedere, sono tanti. Nel retrobottega di un’edicola-tabaccheria a Venezia, tra San Giacomo dell’Orio e San Stin, è nato un negozio solidale dove non si compera e non si vende niente . Ma dove si può trovare quello che serve e dove si può portare quello che non serve. E se si tratta di oggetti troppo ingombranti è stata aperta anche una pagina Facebook consultabile in qualsiasi momento. Si chiama Angolo del Riuso Solidale, “L’angolo – citiamo testualmente – in cui gli oggetti inutili per qualcuno diventano utili per altri”. Bella (oltre che utile e generosa) iniziativa del tabaccaio-edicolante Ennio Zane, che ha pensato di mettere a disposizione uno degli spazi del suo negozio per dare una mano a chi ha bisogno in questo momento di necessità.

Prossima una collaborazione con i servizi sociali del Comune

Il progetto è in linea con le iniziative dei servizi sociali del Comune che proprio domani si incontreranno con Ennio Zane per una possibile collaborazione. “L’incontro nasce con l’idea di integrare il mio servizio con quanto sta già facendo la pubblica amministrazione – spiega Zane – Queste iniziative sono importanti per il Comune perché rappresentano delle sentinelle sul territorio che arrivano più rapidamente degli uffici istituzionali a percepire determinate realtà. Ottimizzando quanto si fa con l’Angolo del Riuso Solidale si potrebbe lavorare insieme. Costruendo un’interazione mirata ad agevolare chi ha necessità di questi servizi. Il nostro è un piccolo aiuto utile anche a realtà più strutturate di noi e nate proprio con queste finalità”.

Tanti nuovi poveri dopo l’acqua alta del 12 novembre 2019 e a causa della pandemia

Angolo Solidale

La prima idea di creare questo spazio solidale nasce da un trasloco. “In quell’occasione mi sono accorto di quanti sono gli oggetti inutili che teniamo a casa. All’epoca avevo deciso di eliminarli, poi mi è stato suggerito di portarli in un mercatino. E’ andata a finire che a fine giornata avevo praticamente venduto quasi tutto. Ho maturato una sensibilità del valore delle cose e con questo spirito mi sono detto: perché non dare una mano a chi è in difficoltà? Senza scambio di denaro, solo di oggetti”. Detto fatto. Il progetto solidale è partito all’inizio dell’anno scorso, per venire incontro a chi aveva avuto problemi dopo l’acqua alta del 12 novembre 2019. Poi all’emergenza locale si è aggiunta la pandemia che ha aumentato di molto il numero dei nuovi poveri.

Non solo scambio di oggetti ma anche spese solidali di generi alimentari

All’Angolo del Riuso Solidale adesso si rivolgono in tanti. “Perché questa non è un’istituzione di beneficenza ma un negozio normale. Un modo informale per essere solidali, per aiutare anche chi da un momento all’altro si è trovato in una situazione economica difficile e ha timori e dignità. Attraverso lo scambio, e senza l’uso del denaro, ci si sente tutti sullo stesso piano”. Con Ennio Zane da un po’ collaborano anche due ragazze che, tre mattine alla settimana, lo aiutano a sistemare gli oggetti e a gestire lo spazio dedicato dove si possono scambiare tante cose diverse.

Spesa Solidale

Anche pacchi alimentari. Quasi ogni giorno viene consegnata una spesa solidale (sono state quindici a Natale) perché, volendo, si può contribuire anche in questo modo. Portando una borsa della spesa con prodotti a lunga scadenza. E ogni giorno passano per l’Angolo Solidale una ventina di persone. Chi prende chi lascia. Vestiti, coperte, scarpe, oggetti da cucina…. E anche tanti libri, sempre di più. Se ne trovano di molto interessanti e di una certa qualità. Ennio ci attende, l’Angolo del Riuso Solidale è aperto a tutti.

Dove gli oggetti inutili diventano utili, l’angolo solidale di Venezia ultima modifica: 2021-01-17T10:12:12+01:00 da Cristina Campolonghi

Commenti

Subscribe
Notificami
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
To Top
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x