I VENEZIANI RACCONTANO VENEZIA

itVenezia

COSA FARE EVENTI

Women for Freedom, quando la musica diventa solidarietà

Women for Freedom - Angela Milanese durante l'esibizione

E’ un bel messaggio quello che apre la homepage dell’organizzazione Women for Freedom, NOI CI SIAMO. A fianco delle donne, delle ragazze e delle bambine. Dovunque ne abbiano bisogno, in Italia e nel mondo. A supporto di questa importante organizzazione umanitaria torna anche quest’anno, a Venezia, la maratona di concerti e solidarietà Women for Freedom in Jazz. Protagoniste le donne. Le più brave, le più affascinanti voci femminili del jazz italiano canteranno, sulla terrazza panoramica Top of the Carlton Sky Lounge dell’Hotel Carlton on The Grand Canal, per aiutare le donne del mondo in difficoltà.

locandina Women For Freedom

La manifestazione, giunta alla sua quarta edizione, nei tre anni precedenti ha consentito di raccogliere ben 15 mila euro, 5 mila ogni anno. Donati dall’Hotel Carlton che ha sempre ospitato la manifestazione. Scopo principale della rassegna è aiutare chi lotta contra la discriminazione e lo sfruttamento delle donne e dei bambini. Soprattutto quelli che vivono in condizioni di emergenza, disagio e povertà. Questa la mission dell’organizzazione che ha dato il nome al festival jazzistico, ideato nell’estate del 2015 durante un seminario tenuto dalla famosa vocalist inglese Norma Winston.

Dieci appuntamenti musicali da luglio a settembre con le voci femminili del jazz

Spazio alla musica. Dieci gli appuntamenti in programma. Protagoniste di questa quarta edizione come sempre le donne del jazz: cantanti, cantautrici e/o interpreti nuove o già conosciute nelle passate rassegne. Ai nastri di partenza, venerdì 10 luglio alle 20.30, l’artista vicentina Valentina Fin. La cantante presenterà il suo disco Tumiza, uscito il 14 maggio 2019 per l’etichetta Emme Record Label. Un progetto di ricerca in cui la vera protagonista è una voce raffinata, elegante e ricca di espressività. La accompagneranno Francesco Pollon al pianoforte e Manuel Caliumi al sassofono.

Women for Freedom - Valentina Fin sul palco
Valentina Fin

Toccherà poi a Piera Acone, con all’organo Matteo Alfonso, il 17 luglio. Il 24 sarà la volta di Caterina Capra accompagnata dal contrabbasso di Mattia Magatelli e dalla viola di George Dumitriu. Rita Bincoletto, con Diego Vio alla chitarra, sarà la protagonista del concerto in programma il 31 luglio. Le artiste che animeranno le serate di agosto saranno Malika Fe’ il 7 agosto, con Lello Gnesutta al basso e Dario Zennaro alla chitarra. Paola Furlano il 14 agosto canterà con Paolo Vianello al piano e Roberto Beggio al clarinetto. Francesca Bertazzo Hart, il 21 agosto, sarà accompagnata dalla chitarra di Beppe Pilott.

Women for Freedom - Francesca Bertazzo Hart durante l'esibizione
Francesca Bertazzo Hart

Enrica Bacchia, il 28 agosto, si esibirà con Massimo Zemolin e la sua chitarra 7 corde. Ancora due appuntamenti: il 4 settembre con Rosa Emilia Dias e Giovanni Buoro alla chitarra. Gran finale l’11 settembre con Angela Milanese accompagnata dal piano di Paolo Vianello.

Concerti e solidarietà sulla terrazza di un hotel in riva al Canal Grande

L’hotel che ospita la manifestazione, nonostante le difficoltà del momento che a Venezia, città turistica per eccellenza, si stanno facendo sentire particolarmente, non ha voluto rinunciare ad ospitare l’ormai consolidata rassegna musicale benefica. I concerti inizieranno alle 20.30 e come sempre l’ingresso sarà libero con consumazione obbligatoria.

Women for Freedom - Rita Bincoletto durante l'esibizione

Vi si potrà accedere anche partecipando alla degustazione. In terrazza alle 19 verrà allestito un banco di assaggio con tre o quattro referenze di vino, accompagnate da stuzzichini, al costo di dieci euro. Alla fine della manifestazione l’Hotel Carlton farà una donazione a Women for Freedom. Durante i concerti sarà distribuito materiale informativo sui progetti dell’organizzazione umanitaria che ha sede a Bassano del Grappa.

Women for Freedom, quando la musica diventa solidarietà ultima modifica: 2020-07-10T09:48:54+02:00 da Cristina Campolonghi
To Top